ANNO 15 n° 109
Varato decreto legge sugli esodati
La Cgil metterà a disposizione patronato Inca per le domande
27/08/2012 - 18:00

VITERBO - Dopo tanta attesa, è stato varato il decreto legge sugli esodati che consentirà a 65mila lavoratori e lavoratrici di poter accedere al pensionamento con le vecchie regole esistenti prima della manovra Monti-Fornero.

''La Cgil Viterbo metterà a disposizione degli esodati il patronato Inca per l’inoltro delle domande necessarie al raggiungimento della pensione - ha dichiarato il segretario provinciale Miranda Perinelli -. E’ necessario, quindi, ricostruire la propria posizione assicurativa al fine di esercitare il diritto al pensionamento verificando la sussistenza dei requisiti necessari, per i quali concorre anche la contribuzione figurativa del servizio militare e del periodo di maternità fuori dal rapporto di lavoro, nonché la contribuzione versata per il lavoro svolto nei Paesi esteri''.

''L'Inps ha avviato un piano operativo per l'accertamento del diritto che prevede l'invio individuale di circa 60mila lettere a potenziali aventi diritto - ha aggiunto Perinelli -. Si tratta di un lista di nominativi incompleta, predisposta dall'Inps sulla base della sua banca dati, a cui saranno aggiunti gli altri fino alla compensazione dei 65mila, per i quali non si è in possesso di adeguate informazioni sulle posizioni assicurative. In questa prima fase, perciò, non tutti gli aventi diritto riceveranno una comunicazione dall'Istituto previdenziale''.

Non riceveranno comunicazione dall’Inps i dipendenti pubblici in esonero dal servizio, i lavoratori in congedo per assistere figli con disabilità, i lavoratori che hanno risolto il rapporto di lavoro in ragione di accordi individuali o collettivi di incentivo all’esodo.Q uesti lavoratori dovranno presentare domanda alla Direzione Territoriale del Lavoro competente entro il prossimo 20 novembre.

''Il Patronato Inca Cgil è a disposizione dei lavoratori e delle lavoratrici interessati per fornire assistenza e tutela presso le sedi di Viterbo - ha concluso Perinelli - e presso tutte le sedi distaccate della provincia''.




Facebook Twitter Rss