ANNO 18 n° 119
Un viterbese alla disfida con i ''Samurai''
Alessandro Vaglio convocato nella selezione europea di scena oggi a Tokyo
11/03/2015 - 12:54

VITERBO - C'è un po' di Viterbo, nello specifico di Montefiascone, nella doppia sfida di baseball che sta catturando l'attenzione mediatica globale in questi giorni. Ieri la prima tappa, oggi (dalle 10 italiane su Eurosport) la seconda: in campo a Tokyo si affrontano i ''Samurai'' giapponesi, la selezione dei migliori giocatori nipponici, e la All-Star Europe, crème de la crème del Vecchio Continente.

 

Tra i protagonisti dell'evento, particolarmente sentito in Giappone dove questa disciplina è vissuta come un vero e proprio sport nazionale, c'è anche un viterbese: si tratta di Alessandro Vaglio, che dal 2012 milita nella Fortitudo Bologna e che nel 2013 è stato premiato come miglior giocatore dell'Italian Baseball League, primo atleta della Tuscia a portare a casa il prestigioso riconoscimento.

 

Giovanissimo (è nato a Montefiascone nel gennaio del 1989), Vaglio è cresciuto a pane e baseball fin da piccolissimo, ereditando dal papà la passione per questo sport: trafila nel settore giovanile dei Rams Viterbo, esordio in prima squadra a soli 15 anni. A 18 il primo trasferimento all'Arezzo, poi Grosseto, infine l'Emilia Romagna.

 

Gli europei andati in scena questa estate lo hanno confermato come migliore seconda base europea. Naturale, allora, che sia arrivata anche la convocazione per il Global Baseball Match, impegno unico nel suo genere che lo vedrà affrontare la fortissima selezione nazionale giapponese. Un incontro che contribuirà anche alla causa dell'organizzazione dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, intenzionati a chiedere al Comitato Olimpico Internazionale il reinserimento di baseball e softball tra le discipline olimpiche. Ecco, allora, che una piccola mano al movimento intero potrebbe darla proprio il giovane, grande Alessandro da Viterbo.




Facebook Twitter Rss