ANNO 20 n° 235
Scuola Ellera: genitori in ''rivolta'' per la presenza di amianto
''I bambini non sono al sicuro, necessari interventi urgenti''
25/06/2011 - 12:15

Riceviamo e pubblichiamo:

Fino a quando le richieste dei genitori e di tutte le persone che frequentano l’edificio della scuola primaria dell’Ellera resteranno inascoltate?

L’amministrazione continua a non considerare il problema in tutta la sua reale portata, sottovalutando i rischi presenti all’interno dell’edificio e il pericolo a cui quotidianamente piccoli bambini inermi sono costretti a subire per la non curanza di chi è chiamato ad amministrare il bene pubblico.

Cosa devono fare dei genitori per farsi ascoltare se non dichiarare la volontà di andare fino in fondo per eliminare una questione che ormai da anni viene candidamente trascurata?

L’impegno di una amministrazione nella difesa di quei principi come quelli di salute pubblica ed in questo caso di salute di bambini, non può esaurirsi con il semplice assolvimento di formalità, ma deve esplicitarsi in gesti concreti di impegno fattivo attraverso azioni conformi alla criticità emersa.

Non basta affidare il servizio di custodia e manutenzione dell’amianto ad una società “s.r.l.” per lavarsi le mani dal problema o per avere un capro espiatorio in caso di richieste di responsabilità.

L’impegno richiesto all’amministrazione è quello di eliminare qualsiasi ombra di possibile pericolo a cui ogni nostro bambino può essere soggetto.

Il pericolo in questione è un pericolo reale certificato nel corso degli anni da tutti coloro a cui è stato richiesto di occuparsi della questione. Le conclusioni delle varie perizie sono identiche “eliminare il pavimento” ormai in stato di profondo degrado. Solo che non continuano a cambiare le conseguenze, si rimane nell’inerzia. Per questo chiediamo un deciso cambio di rotta conseguenziale alle risultanze emerse dalle varie perizie: “eliminare in modo definitivo il problema con la rimozione della pavimentazione”.

Tutti i genitori sono pronti a dare sostegno a tutti coloro che decideranno di condividere questa ulteriore battaglia di civiltà. Ringraziando tutti quei politici che attraverso gesti concreti si stanno muovendo alla ricerca di una soluzione definitiva ad una questione che ormai da anni viene tacitata.

Molti di noi saranno presenti nell’aula consiliare lunedì 27 giugno alle ore 8,45 quando si dovrà discutere sulla mozione riguardante “Rimozione amianto scuola elementare Ellera”, per verificare di persona come si svolgerà la discussione e per trarre le nostre riflessioni.

Siamo sulla finestra in attesa di decisioni che non dovranno tardare ad arrivare, decisioni che condurranno i genitori a sotterrare l’ascia di guerra o ad intraprendere quei passi che ci condurranno verso gli uffici della Procura della Repubblica.

Il comitato dei genitori




Facebook Twitter Rss