ANNO 20 n° 202
Tuscania, ora prenditi la serie A2
Questo pomeriggio gara 3 contro Bergamo in un palazzetto tutto esaurito
14/06/2014 - 11:35

TUSCANIA – Adesso o mai più. E' sempre a un tiro di schioppo la promozione in A2 del Tuscania Volley. Questo pomeriggio (ore 18) si gioca gara 3 della finale play off contro Bergamo. E la situazione è in completa parità: 1-1 nella serie. Tuscania ha, però, la fortuna di giocare la 'bella' in casa, nel proprio palazzetto quello che ha fatto le fortune dei ragazzi allenati da Paolo Tofoli. Una struttura piccola, ma molto accogliente che si trasforma in un catino dal quale il sestetto gialoblu trae forza e coraggio. E dovrà essere così anche nell'ultimo atto della stagione, la classica gara senza un domani.

Per Tuscania c'è da cancellare la sconfitta in gara 2: una partita che ha avuto una genesi particolare. Bergamo sapeva di dover giocare con il piede pigiato sull'aceleratore. Ma le scorie del primo incontro si fanno sentire, infatti Tuscania si è portata in vantaggio 13-17. Poi i lombardi si sono scrollati di dosso le paure e hanno vintoi i primi due parziali. In quel momento è arrivata la reazione di Tuscania che si prende terzo e quarto set e porta il match al tie breck in cui, però, è mancato l'istinto del killer ai viterbesi che avrebbero potuto chiudere l'incontro e alla fione hanno subito le bordate di Kosmina.

Le squadre arrivano a gara 3 dopo una stagione lunghissima e per alcuni trati anche simile. Sono cresciute con il tempo e alla lunga si sono dimostrate molto competitive. Partita con l'obiettivo di migliorare il quinto posto della stagione passata, la banda di Tofoli ha preso coraggio di gara in gara. Si è migliorata strada facendo e adesso fa sognare un paese intero. Che per l'occasione si vestirà a festa. I tifosi indosseranno una maglietta bianca con la scritta ''Benvenuti nella bolgia'', quella che sono pronti a scatenare per spingere la squadra.

E' già successo in altre occasioni soprattutto nei play off. Ne sanno qualcosa sia Lamezia che Motta di Livenza. E anche in gara 1 il tifo è stato incessante: un continuo fratuono che ha offuscato le idee di Bergamo. Tofoli si affiderà al collaudato sestetto formato da Vanini in regia, Benedetto libero, Buzzelli opposto Moretti e Vitangeli centrali, Figliolia e Ottaviani in banda.

Bergamo vanta una grande tradizione pallavolistica sia in campo maschile che femminle. Le donne sono targate da anni Foppapedretti e mietono successi sui parquet di tutta Italia e Europa. Gli uomini sono quelli dell'Olimpia, già nel 1959 affiliata alla federazione. Negli anni '80 la consacrazione con l'acceso in A2 nel 1981 la massima serie nel 1986. La società vanta un grande settore giovanile con oltre 200 ragazzi, tre formazioni (under 18, under 16 e under 14) e tanti altri piccoli che vengono ceduti in restito ad altre squadre della provincia bergamasca per maturare. Quest'anno l'Olimpia è targata Caloni Agnelli e allenata da Christian Zanchi con la conferma della quasi totalità della rosa e l'innesto di Damir Kosmina e Gianluca Piccinini.

PUNTEGGI IN DIRETTA – Chi non avrà la possibilità di seguire dal vivo la finale potrà essere informato grazie al servizio della lega pallavolo di serie B che sul proprio sito legavolleyb.it aggiornerà costantemente il punteggio della partita.




Facebook Twitter Rss