ANNO 18 n° 145
''Pratogiardino, cerchiamo le risorse''
L'assessore Raffaela Saraconi risponde all'appello per i giochi dei bambini
06/02/2016 - 11:49

VITERBO - ''Purtroppo le risorse sono quelle che sono, ma sto facendo il possibile, mi sto adoperando per trovare alcuni fondi in modo da poter sostituire i giochi per bambini che abbiamo dovuto rimuovere perché deteriorati''. L'assessore comunale al Verde pubblico, Raffaela Saraconi, risponde all'appello che alcuni cittadini viterbesi hanno lanciato su ViterboNews24 in merito allo stato di degrado in cui versa Pratogiardino, dove tra aree transennate e strutture obsolete, di fatto i giochi per i più piccoli sono ridotti al minimo storico. Con la diretta conseguenza che sempre meno gente frequenta ormai la villa cittadina.

 

''La cifra messa in bilancio per Pratogiardino alla fine è pari a 25mila euro - aggiunge l'assessore Saraconi, svelando che si tratta di un importo inferiore ai 40mila previsti inizialmente - e sarà utilizzata per recuperare l'area dove sorge la ex casa dei custodi, che oggi è la più degradata. Proprio il 13 di questo mese ci consegneranno il progetto definitivo. La situazione di Pratogiardino è una priorità di questa amministrazione comunale, c'è un programma complessivo di riqualificazione che riguarda la possibilità di fruire di tutte le zone del parco, l'unico al centro della città''. Il problema principale sono però sempre i finanziamenti, che scarseggiano. ''Avevamo messo da parte una cifra per comprare i giochi per bambini - ammette l'assessore - ma poi abbiamo dovuto utilizzarla per comprare altre attrezzature. Mi auguro di poter recuperare qualche soldo dal bando delle grandi potature, dovrò consultarmi col dirigente''.

 

Diverso il discorso per il leccio colpito da un fulmine anni fa e ad oggi ancora recintato. ''L'idea è di non abbatterlo, anche perché non è interamente rovinato - spiega la Saraconi -. Si può recuperare: in collaborazione con la Forestale, l'Unitus, l'Ordine degli agronomi e forestali, il Comune ha infatti in mente di delimitare l'area del leccio con una serie di pannelli didattici che descrivano il ciclo di vita degli alberi. Un progetto destinato ai più piccoli nel particolare ma all'intera cittadinanza in generale''.

 

In ultimo, l'assessore rassicura sul lavoro che gli uffici stanno svolgendo per Pratogiardino. ''Presto verrà varato il bando per la cura e la manutenzione dell'area verde - conclude -. Nel frattempo, però, voglio ringraziare i cantonieri e sottolineare l'impegno e l'amore che mettono nel tenere sempre pulito il giardino comunale''.




Facebook Twitter Rss