ANNO 18 n° 87
Mecarini e Rossi: il Sodalizio continua
Depositate le candidature per il rinnovo delle cariche del 20 febbraio
Nessun avversario per il presidente e il capofacchino, 7 i candidati consiglieri
13/02/2016 - 11:15

VITERBO - Massimo Mecarini e Sandro Rossi contro se stessi. Nel senso che nessuno ha osato sfidarli, candidandosi per le elezioni del rinnovo dei vertici del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, in calendario per sabato 20 febbraio. Segno evidente che l'operato del presidente e del capofacchino (insieme dal 2008) è andato oltre ogni rosea aspettativa.

 

Questo ha certificato l'appuntamento di oggi, con la finestra temporale dalle 18 alle 20 aperta per depositare le candidature. Morale della favola, Massimo Mecarini è l'unico candidato alla presidenza e Sandro Rossi alla carica di capofacchino. Dovrà invece giocoforza cambiare la vicepresidenza, visto che Luigi Aspromonte ha preferito candidarsi a ''semplice'' consigliere. Per la vicepresidenza invece sarà testa a testa tra due candidati: Alessio Malè e Ferdinando Marignoli. Per i consiglieri (ne vengono eletti cinque) oltre ad Aspromonte sono candidati Danilo Franci, Paolo Moneti, Massimiliano Perandria, Gianluca Roselli, Giovanni Serafini, Romolo Tredici.

 

Si andrà al voto, come detto, il prossimo 20 febbraio. L'elezione per il rinnovo delle cariche del Sodalizio avrà luogo durante l’assemblea ordinaria dei soci effettivi, che è stata convocata alle ore 17,30 all’interno della ex chiesa della Pace. Si vota per rinnovare, per il triennio 2016-2019, il consiglio direttivo, quindi presidente, vice presidente, capo Facchino e 5 consiglieri, il collegio dei probiviri e il collegio dei revisori dei conti. Le votazioni, che si svolgeranno con la modalità dello scrutinio segreto, termineranno alle ore 20. Poi si procederà allo scrutinio e alla proclamazione degli eletti.




Facebook Twitter Rss