ANNO 15 n° 204
Iva per cassa, parere positivo del Governo
Cna: ''Boccata di ossigeno per piccole e medie imprese''
20/07/2012 - 18:20

Via libera, oggi, dalle Commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera all’Iva per cassa. Con il parere positivo del governo, è stato approvato l’emendamento al decreto legge Sviluppo proposto dal Pd e dal Pdl. Nel caso delle imprese con volume d’affari fino a 2 milioni di euro, il versamento dell’Iva sarà attuabile al momento dell’incasso della fattura, anziché dell’emissione.

Lunedì prossimo, il decreto legge arriverà in aula. Soddisfazione viene espressa da Luigia Melaragni, segretaria della CNA Associazione di Viterbo e Civitavecchia: “Auspichiamo un iter rapido del testo in Parlamento. Questa norma, che recepisce la direttiva europea 2010/45, rappresenta una boccata d’ossigeno per le aziende. Il regime dell’Iva per cassa ha finora interessato solamente le attività con il tetto di 200mila euro di fatturato, sono perciò rimaste escluse moltissime imprese del manifatturiero”.

“Consideriamo il provvedimento un successo delle associazioni di categoria. Negli ultimi due anni, la CNA non ha mai abbassato la guardia rispetto al raggiungimento di questo obiettivo. Siamo convinti che l’estensione dell’applicabilità dell’Iva per cassa produrrà effetti positivi anche sui tempi di pagamento, poiché l’imposta -sottolinea Melaragni- potrà essere detratta solamente dopo l’effettivo pagamento del corrispettivo”.




Facebook Twitter Rss