ANNO 15 n° 328
Incendio al Parco Marturanum, bruciati 10 ettari di bosco
Avviato un progetto per valutare i danni causati a vegetazione e fauna
29/08/2012 - 16:57

VITERBO – In seguito all’incendio che il 24 e 25 agosto scorsi era divampato nei boschi di Civitella Cesi (frazione di Blera), la direzione del Parco regionale Marturanum interviene per ringraziare “tutti coloro che hanno partecipato alle operazioni di spegnimento coordinati sul campo dal personale del Corpo forestale dello Stato”.

“L’intervento tempestivo dei guardiaparco con il supporto del gruppo di Protezione civile di Barbarano Romano e grazie alla risolutiva azione di spegnimento operata dai mezzi aerei in particolare dai canadair – spiegano - ha permesso di limitare la superficie percorsa dal fuoco. L’area interessata dall’incendio, infatti, è in continuità con estesi boschi sia interni al Parco che esterni nel comune di Vejano – aggiungono dalla direzione del Parco - e le complesse ma efficaci azioni di contrasto all’incendio hanno evitato che lo stesso assumesse proporzioni disastrose con centinaia di ettari bruciati”.

Il bilancio dei danni, adesso, è stato stilato: nell’area protetta sono andati distrutti circa dieci ettari di boschi di querce, che si trovavano in un’area di difficile accesso per i mezzi antincendio e con elevate pendenze, tanto che anche le operazioni di bonifica erano stato piuttoto lunghe e difficoltose.

“Il Parco – conclude la direzione nella nota - ha già avviato un progetto di monitoraggio per verificare, a breve e lungo termine, gli effetti dell’incendio non solo sulla vegetazione, ma anche sulla fauna”.




Facebook Twitter Rss