ANNO 19 n° 264
Basket: tutto facile per la Stella Azzurra
Vittoria sul velluto per la Ilco che senza fatica supera Petriana 68-79
26/01/2014 - 15:36

PETRIANA - ILCO STELLA AZZURRA VITERBO 68-79 

PETRIANA: Franzè 17, Melillo 2, Pistorio 12, Lombardi 4, Tuccinardi 2, Martongelli 2, Nero 10, Ferrarese 15, De Santis 4, Arena All. M. Martiri Ass.: M. Piazza

STELLA AZZURRA VT: Chiatti 9, Rossetti 16, Baleani, Ottocento 15, Gori 14, Basili 10, Giganti 15, Rogani, Brunelli, Meroi All. P. Pasqualini Ass.: U. Fanciullo

Arbitri: L. Rubera e E. Roberti di Roma

PARZIALI: 10-22, 25-48, 45-62

Nella terza di ritorno la ILCO Stella Azzurra coglie un facile successo sul campo di una comunque buona Petriana e porta a casa i due punti che la consolidano nelle zone alte della classifica.

Pasqualini utilizza il solito starting five (Chiatti, Ottocento, Rossetti, Giganti e Gori), opposto a Pistorio, Ferrarese, De Santis, Martongelli e Nero. I capitolini aprono la gara con una tripla di Ferrarese dopo pochissimi secondi, ma sarà questo l'unico vantaggio dell'intera partita per i padroni di casa. I biancoblu cominciano a macinare gioco e la differenza sul parquet appare subito evidente. Ottocento e Giganti realizzano dalla media e la Stella inizia ad allargare il divario sfruttando poi dalla carità il bonus che Petriana concede dopo pochi minuti e che porta il punteggio per i viterbesi, alla fine del primo quarto, sul +12 (22-10).

Seconda frazione e la Stella continua a dominare su tutto il campo. Il solo Franzè ribadisce tutta la sua classe, ma nulla può contro i biancostellati che con rapide circolazioni di palla mettono sempre un tiratore nelle condizioni di concludere al meglio. Chiatti, Basili e Rossetti bruciano ripetutamente da oltre l'arco la retina, mentre Giganti e Gori capitalizzano dalla lunetta e la Stella è già a+25 (48-23) a metà gara.

Inizio di ripresa e gli ospiti allungano ancora con una tripla di Rossetti, ma a questo punto l'orgoglio della Petriana, unito ad un obiettivo calo di concentrazione dei viterbesi, permette ai padroni di casa una buona reazione. Gli schemi offensivi sono più efficaci ed i tiratori fanno la loro parte, permettendo ai romani di recuperare una decina di punti e di portarsi alla terza sirena sul -17 (45-62).

Franzè carica i suoi e prende in mano la squadra realizzando due movimenti in pitturato di pregevole fattura e riavvicinando ulteriormente i capitolini, ma Basili insacca una delle sue triple e ridà margini sicuri alla Stella. Ancora Franzè mette una tripla, ma Gori dall'altra parte del campo lo imita e mantiene i biancostellati a +16. Si gioca ancora con qualche errore dall'una e dall'altra parte ed anche con belle azioni individuali in penetrazione. Pistorio realizza dal pitturato e Chiatti piazza una magia che provoca l'applauso di tutto il pubblico, sportivissimo per l'intero arco della gara. Gori sigla un bel gioco da tre punti ed in conclusione Nero limita il passivo con un 2/2 dalla carità ed un canestro che chiude la partita sul 79-68 per la ILCO.

Buona partita dei ragazzi di Pasqualini e Fanciullo contro una Petriana che a tratti gioca un discreto basket e che pare non meritare la attuale posizione in classifica.

Tra i viterbesi ottima la prestazione di capitan Giganti, autore di una bella prestazione sia in difesa che in attacco e chirurgico ai liberi (7/7), ma comunque bene tutta la squadra. Tra i romani sempre piacevole ammirare la classe e la qualità di Raffaele Franzè.

Prossimo impegno per la ILCO domenica prossima al PalaMalè contro i cagliaritani di Accademia Basket Sestu.




Facebook Twitter Rss