ANNO 20 n° 168
A Vetralla musica di qualità

VETRALLA - Appuntamento con il tradizionale concerto in onore di Santa Cecilia.
Protagonisti i componenti del Complesso Bandistico “Ottavio Pistella” di Vetralla che domenica 22 novembre alle ore 11 festeggeranno la Santa, nonché Patrona della Banda musicale, con i loro brani presso il Duomo di Vetralla (S. Andrea Apostolo) in Piazza Umberto I.
Il Complesso bandistico "Ottavio Pistella" nasce a Vetralla nel 1853 con il nome di “Patrio Concerto”, sotto la direzione del Maestro Pietro Paoli. E' tra i più antichi d'Italia e di quel periodo sono rimasti alcuni strumenti d'epoca, uno storico spartito manoscritto dallo stesso Maestro, "La Sposa di Maggio" (1856), e lo stendardo.
Nell'immediato dopoguerra il dipendente comunale Ottavio Pistella fu incaricato di curare l’organizzazione e il funzionamento della Banda musicale e contemporaneamente di un Gruppo Folkloristico che eseguiva danze e spettacoli ispirati alle tradizioni popolari. Il suo operato fu così encomiabile che alla sua morte il Complesso fu battezzato col suo nome. Attualmente ne fanno parte circa 50 giovani elementi, abilmente diretti dall'altrettanto giovane Maestro Giuseppe Moscatelli e dal Presidente Luigi Diglio. Il Complesso si pone inoltre come punto di riferimento per coloro che vogliono accostarsi alla musica. Pur curando la tradizione della musica bandistica, il complesso si è distinto per l'interpretazione di brani classici (Rossi, Verdi, Mozart, Lehar) e moderni (Morricone, Queen, Abba, Miller, Santana).
E' parte integrante del folklore locale partecipando alle sfilate in occasione dei carri allegorici di Carnevale, ai Raduni Bandistici in occasione della festa “Fiori alla finestra e Cene in Cantina” e alle feste patronali in generale.
Tra i tradizionali appuntamenti del Complesso, oltre a Santa Cecilia, vanno menzionati i concerti di primavera in onore della Madonna del Carmelo, Sant’Ippolito e Natale. L’“Ottavio Pistella” ha partecipato anche alle attività del Parco dell'“Italia in miniatura” a Rimini, ai concorsi bandistici nazionali tenutesi nelle città di Cascina (1998), Viterbo (1999) – durante il quale la Banda di Vetralla è risultata vincitrice – e Scandicci (2001).
Infine negli ultimi anni ha preso parte a importanti manifestazioni culturali su tutto il territorio provinciale. Tra queste vanno ricordate: il raduno a Roma alla presenza del Papa, il trasporto della mini-macchina di S.Rosa, i Giardini Vaticani, lo “Sposalizio del Mare” e un concerto nella città di Assisi.




Facebook Twitter Rss