ANNO 18 n° 84
La Viterbese è di nuovo sul campo di gioco

VITERBO - Per la Viterbese, queste sono state indubbiamente settimane particolarmente felici. Dopo aver conquistato la promozione in Lega Pro al termine di questo campionato, i giocatori hanno potuto godersi un meritato periodo di vacanza per tornare poi in ritiro e preparare la prossima, importantissima, stagione calcistica. Fra vacanze, amichevoli estive e prossime trasferte, però, siamo solo all'inizio di un'annata che dovrà dire molto sulle ambizioni dei gialloblu, tornati finalmente nel calcio professionistico dopo i numerosi problemi nati dal fallimento nel 2004.

 

Le meritatissime vacanze estive

I giocatori della Viterbese si sono dimostrati molto 'democratici', regalandosi una vacanza in diverse regioni dello Stivale. Il mister Onofri, ad esempio, non ha resistito alla tentazione della meravigliosa Trapani in Sicilia, mentre Peppe Nuvoli e Francesco Fe' (giovane prodotto della primavera) hanno preferito la Sardegna. Selvatico ha invece organizzato le vacanze a Forte dei Marmi, mentre San Benedetto del Tronto ha ospitato Boldrini e Pini. Dierna ha invece trascorso le ferie estive a Marina di Grosseto. Come non sottolineare, poi, il fascino del Sud-America? Chiedere a Invernizzi, Cuffa e Vegnaduzzo! Infine, il capitano Stefano Scardala: per lui un'estate passata a studiare al conservatorio, per inseguire un sogno fatto di musica.

 

Inizia il campionato, irrompono le trasferte

Fra circa un mese le vacanze estive saranno giù un lontano ricordo, con la Viterbese impegnata a fare i conti con il proprio futuro professionale. La tensione è tanta, visto che per molti giocatori si tratta di un impatto tutto nuovo, ricco di sogni ma anche di timori. Un bagaglio che dovrà essere organizzato a puntino, sia da un punto di vista umorale che da un punto di vista prettamente materiale: saranno, come sempre, le trasferte a fare la differenza fra una salvezza obbligatoria e, chissà, un obiettivo ben più prestigioso. E allora cosa dovranno portare in valigia i ragazzi in gialloblu? Innanzitutto la determinazione, la voglia di imporre il proprio gioco anche fra le mura nemiche, e non ultima l'umiltà che deve contraddistinguere sempre e comunque le neo-promosse. E non dimentichiamoci poi del tempo libero e dei dispositivi tecnologici necessari per svagarsi e per concentrarsi durante il soggiorno in trasferta, come ad esempio le cuffie per la musica, i tablet e i portatili. In questo senso, la necessità sarà quella di proteggere questi device molto delicati e costosi, magari utilizzando delle imbottiture protettive come i film a bolle d'aria, che possono essere acquistati online a prezzi irrisori e in quantitativi tali da soddisfare le necessità dell'intera squadra e staff tecnico.

 

Chi ben comincia...

Certo, l'avversaria non era prestigiosa, ma il 9-0 rifilato lunedì 25 luglio alla Poliziana Montepulciano è stato comunque un ottimo modo per rodare i meccanismi e per cominciare a mettere benzina in corpo, in vista dell'inizio oramai prossimo del campionato: soprattutto per Invernizzi e per Neglia, entrambi autori di una tripletta. La prossima tappa di avvicinamento al campionato, invece, vedrà gli uomini di Onofri impegnati contro la Virtus Chianciano, giovedì 28 luglio alle 15,30.




Facebook Twitter Rss